© 2017, 2019 by Antonio Amatulli. Proudly created with Wix.com

Tradimento e Fedeltà


Anche questo brano, è tratto del mio libro: "Conosci, Seduci, Ama: l'arte della seduzione al servizio dei tuoi desideri. Conosci Seduci Ama è disponibile a questo LINK

C'è una cosa che spaventa praticamente chiunque: è la paura di essere traditi.

Dagli amici se ne possono sentire di cotte e di crude, su questo argomento e alcune domande escono spontanee: quando una persona tradisce? Perché tradisce? E è vero che tutti tradiscono?

Ad ascoltare alcune persone, tra cui un mio carissimo amico, TUTTI tradiscono!

Qualsiasi suo collega di lavoro, in un modo o nell'altro, o ha tradito, o ha ricevuto il tradimento. Una verità terribile, ci sarebbe da dire, visto le promesse di fedeltà che vengono fatte.

Ora, a prescindere dalla verità personale detta dal mio amico, è vero che tutti tradiscono? E se si, come mai succede?

Sulla domanda "E' vero che tutti tradiscono?" dire che lo fanno TUTTI è una generalizzazione. Per le esperienze del mio amico, probabilmente, ci sono così tante esperienze che gli fanno generalizzare un'afermazione del genere. Inoltre, nelle vite di coppia altrui più di tanto non possiamo entrare e quindi è poco utile cercare una risposta, ci è utile capire - credo - come evitare di subire o di commettere adulterio.

Su come evitare un tradimento, in discorso è questo: il tradimento, in quanto comportamento, è un azione che mira a un fine, che mira a soddisfare un bisogno.

Un fine che, evidentemente, non riesce a trovare espressione nella coppia. Di conseguenza, chi non trova più soddisfacimento dei propri bisogni, li cerca altrove.

Possono essere i bisogni più disparati: è scomparsa l'affettività, è scomparso il gioco, i due partner sono così presi dai figli e dal lavoro che non fanno più sesso, e lo cercano altrove.

La coppia non è più quel luogo di gioia che era all'inizio, è quel luogo di nervosismo, di bollette da pagare, di bambini che strillano e che non obbediscono.

E' quel luogo dove - forse - l'ultima parola ce l'hanno i suoceri!

Questa ricerca del soddisfacimento dei propri bisogni è la causa principale dei tradimenti: per carità ci sono i traditori seriali, ma sono la minoranza e anche lì ci sarebbe da parlarne.

Nella mia esperienza, comunque, la maggior parte dei tradimenti avviene soprattutto perché chi tradisce non trova più il soddisfacimento di alcuni suoi bisogni nella coppia.

Il segreto per evitare che si riceva un tradimento, quindi, è soddisfare il più possibile i bisogni reali propri e del proprio partner.

Tra i più importanti c'è sicuramente il sesso, gli altri saranno individuali e soggettivi e dipenderanno dalle singole persone.

Così facendo, i bisogni saranno soddisfatti all'interno della coppia, e non ci sarà nessun interesse a cercarne la soddisfazione altrove.

Per soddisfarli bisogna aver voglia e tempo: voglia di fermarsi un attimo, di estraniarsi dal "tran tran" quotidiano e tempo per confrontarsi su quello che, in questo momento, è importante per i due partner!

Alcune domande possono essere:

  • Cosa vuoi fare di bello assieme a me?

  • Cosa ti piacerebbe fare di nuovo?

  • Cosa non vuoi più fare?

  • Come sono cambiati i tuoi gusti da un anno a questa parte nell'ambito del [ambito a scelta]

E la Fedeltà?

Associato al concetto di tradimento c'è il concetto di fedeltà.

Spesso si dice che "una persona deve essere fedele" e se non riesce ad esserlo, allora è "[parola a caso che un infedele si può meritare]".

Ora, fermo restando la gravità di un gesto che va a spezzare la fiducia nella coppia e le ripercussioni in termini di sofferenza di chi scopre di avere un partner infedele, la fedeltà non è una caratteristica genetica: è una scelta. Se ci sono tanti tradimenti è proprio per questo motivo: ad un certo punto il/la partner si sente così tanto INsoddisfatto all'interno della propria coppia che cerca soddisfacimento con un terzo/a! In fin dei conti, se l'essere umano fosse stato programmato per essere fedele, lo saremmo tutti, senza bisogno di dovercelo promettere! Il problema, a mio avviso è che la fedeltà ci viene raccontata come una promessa, come una cosa che c'è a prescindere da quello che può capitare, ma non è così: chi è fedele, sceglie di esserlo tutti i giorni. La fedeltà, quindi, è una possibilità all'interno della coppia ed è una scelta cosciente che viene fatta. Quindi quando pensate alla fedeltà vostra o di un'altra persona, ricordatevi che chi è fedele, lo fa per scelta.

Quindi ricorda:

chi è fedele, sceglie di esserlo tutti i giorni.

Non per obbligo o per una promessa fatta chissà quanto tempo prima. Per scelta.

Siatene Grati.

La soluzione, quindi, è amare l'altro come l'altro ha bisogno di sentirsi amato (e viceversa), sempre il tutto in un clima di rispetto e valorizzazione. Che se amare l'altro significa rinunciare a noi stessi, beh: quello non è amore.

Quello è annullamento.

Antonio Amatulli

Antonio Amatulli è Psicologo, Consulente Sessuale e Coach Professionista. Spinto dalla volontà di garantire risultati concreti per i suoi clienti, si è formato in numerosi ambiti: Coaching, Ipnosi, PNL, tecniche di rilassamento, Terapia Centrata sulla Soluzione e Terapia Narrativa.

Questo gli permette di poter ascoltare e aiutare in modo personalizzato e concreto chi chiede i suoi servizi di Consulenza Psicologica, Formazione e Consulenza aziendale

E' autore di numerosi libri tra cui "Terapia Solution Building - Centrata sulle Competenze" dove sintetizza il suo attuale metodo di lavoro.

​Vuoi un appuntamento in studio o online? Telefona al 3290122086

oppure scrivimi a dott.amatulli@gmail.com

#tradimento #fedeltà #psicologolucca #antonioamatullipsicologolucca