Smettere di fumare: cosa è utile sapere prima di poterlo fare


E' possibile smettere di fumare? Interrompere quell'abitudine che ci accompagna in ogni nostra azione, compagna (spesso) di una vita e per la quale con difficoltà riusciamo a dir di no?

La risposta è sì. E non devo di certo dirtelo io: sicuramente conosci qualcuno che ha smesso di fumare nella sua vita. Ma magari sono poche persone rispetto a tutti quelli che conosci che vorrebbero smettere di farlo.

Comunque è possibile. magari è più facile bere un bicchier d'acqua, ma comunque possibile. Come? Con alcuni strumenti e alcune considerazioni.

La sigaretta è spesso una compagna di vita, ci accompagna tutto il giorno e chissà da quanto tempo. Smettere di fumare, quindi, rischia di non essere semplicemente l'interruzione di un comportamento, ma la chiusura di un intero capitolo della nostra vita, intende un modo diverso di fare relazione e del nostro approcciarci alla vita: Se sei fumatore, ti chiedo: come cambierebbe il tuo modo di fare colazione, se da domani non fumassi più? E il tuo modo di affrontare le sfide e gli eventi stressanti?

Sia chiaro, non voglio fare un' "ode alla cigaretta", semplicemente soffermarmi su quanto un oggetto socialmente comunicato come dannoso abbia relazioni importanti con la nostra quotidianità.

Quanto dice di una persona, una sigaretta? Molto. Può evocare addirittura veri e propri valori, convinzioni, intenzioni positive: Robert Dilts, un collega americano, racconta di un suo cliente che, se avesse smesso di fumare, avrebbe perso il collegamento con la sua giovinezza e il suo senso di indipendenza, valori particolarmente importanti per questa persona.