Lettura Veloce, è davvero veloce?


Ho appena finito di leggere un libro che mi è piaciuto molto: "Come Leggere 1 libro al un giorno" di Matteo Salvo.

L'autore promette di insegnarti un metodo di lettura tale da permetterti di arrivare a leggere un libro in un giorno! Interessante, vero? A mio avviso molto interessante.

Il libro rientra nel genere della crescita personale, quell'insieme di libri che, se letti, ti permettono miglioramenti in varie aree della propria vita: la lettura, lo studio, le relazioni, la propria autostima, la seduzione, etc. Nello specifico, in questo caso, si parla del filone della Lettura Veloce

Mi è piaciuto il libro? E perché te ne voglio parlare? Si, il libro mi è piaciuto e te ne voglio parlare perché lo ritengo un'utile lettura per chiunque ha o vuole leggere molto più di quanto attualmente riesca. E infine perché credo che con il termine"Lettura Veloce" ci sia una profonda incomprensione.

Termini come "Lettura Veloce", in alcuni, possono richiamare alla mente letture superficiali, fatte in poco tempo, che impediscono sia al lettore di potersi gustare il testo e sia di ricordarsi ben poco dopo la lettura.

E' così? La lettura veloce (per lo meno per come è insegnata in questo libro) è effettivamente una tecnica che ci impedisce di gustarci il bello della lettura e di ricordarci ben poco? NO, assolutamente: è un metodo che ci da competenze per prepararci alla lettura così da apprendere il più possibile dal testo e che ci spinge a migliorare le nostre abilità, fornendoci alcune tecniche e aiutandoci a correggere alcuni errori che possiamo portarci indietro dalla nostra infanzia.

Di conseguenza, sicuramente dopo leggeremo un libro in minor tempo, ma sarà quasi una conseguenza secondaria, frutto di:

  • una maggior preparazione alla lettura data, ad esempio, dall'analisi del testo, dalle mappe mentali, dall'uso di domande che attivino la nostra attenzione e la nostra concentrazione.

  • una maggior competenza alla lettura data dalla correzione di alcuni errori tipici dei lettori "lenti", come le subvocalizzazioni labiale e uditiva e la regressione.

  • L'allenalento di alcune capacità mentali come la lettura per immagini delle parole, l'espansione della vista periferica e la dilatazione dei movimenti oculari

Da questo punto di vista è chiaro che la lettura veloce non è più semplicemente "veloce" quanto una lettura efficiente, strategica, intelligente, nella quale vengono attivate molte competenze simultaneamente le quali portano, cosa fondamentale, ad un'altissima ritenzione delle informazioni.

Il messaggio del libro più importante che io ho trovato è che:

"non esiste una lettura veloce o una lettura lenta in assoluto, esiste una lettura che può raggiungere una velocità di crociera, unica per ognuno di noi, data dall'a messa in atto di queste strategie, che ci può permettere di prendere il meglio di ogni, nostro, amato, libro."

Antonio Amatulli

Antonio Amatulli è Psicologo, Consulente Sessuale e Coach Professionista. Spinto dalla volontà di garantire risultati concreti per i suoi clienti, si è formato in numerosi ambiti: Coaching, Ipnosi, PNL, tecniche di rilassamento, Terapia Centrata sulla Soluzione e Terapia Narrativa.

Questo gli permette di poter ascoltare e aiutare in modo personalizzato e concreto chi chiede i suoi servizi di Consulenza Psicologica, Formazione e Consulenza aziendale

E' autore di numerosi libri tra cui "Terapia Solution Building - Centrata sulle Competenze" dove sintetizza il suo attuale metodo di lavoro.

#psicologoalucca #antonioamatullipsicologolucca #letturaveloce #comeleggereunlibroalgiorno #matteosalvo

0 visualizzazioni

© 2017, 2019 by Antonio Amatulli. Proudly created with Wix.com