© 2017, 2019 by Antonio Amatulli. Proudly created with Wix.com

Il gioco delle Parti

May 22, 2017

E' capitato a tutti, per situazioni gravi o innocue pronunciare frasi come "è più forte di me", "so che sbaglio, ma non posso fare altrimenti", "proprio non capisco perché lo faccio", con conseguente senso di colpa e impotenza nei confronti di noi stessi.

 

Come mai accade questo? Come mai, nonostante si sappia che quello che stiamo facendo è - razionalmente - fuori dalla nostra utilità, lo si continua a fare? 

 

Una prima risposta ci viene dalla cara e vecchia Intenzione positiva, ovvero dal fatto che il comportamento in questione ci permette di ottenere un beneficio a cui non possiamo fare a meno.

 

Una seconda risposta, invece, ci viene dal concetto che qui voglio raccontare, quello di parte: ovvero quello di intendere il comportamento indesiderato non come una nostra azione ma come un'azione agita da solo una parte di noi

 

Per "Parte" intendo qualsiasi aggettivo possa spiegare il nostro comportamento: 

  • Una parte emotivamente fragile

  • Una parte "artistica"

  • Una parte "vecchia"

  • Una parte "femminile"

  • Una parte "maschile"

  • Una parte "arrabbiata"

Ecco, dall'alto di questa consapevolezza, se noi iniziamo a ipotizzare la presenza di una Parte, e quindi iniziamo a rivolgere direttamente a esse le domande per costruire le nostre Soluzioni, ecco che tutto diventa più semplice e più ovvio:

 

  • Non sono io (che sono sbagliato), ma è la parte di me credulona che vuole giocare compulsivamente ai gratta e vinci

  • Non sono io (che sono sbagliato), ma è la parte di me insicura che non riesce a smettere di cercare affetto dagli altri

  • Non sono io (che sono sbagliato), ma è la parte di me patriarcale che mi fa infuriare quando le cose non vanno come voglio io

 

Individuata la parte in questione, si inizia a parlare di Solution Building direttamente alla parte interessata, coinvolgendo anche il nostro cliente, arrivando a creare, a volte, vere e proprie sessioni di "squadra" tra lo Psicologo, il cliente e le parti interessate.

 

Quacuno potrebbe domandarsi "cosa cambia" a parlare direttamente a una parte invece che alla persona nella sua interezza, beh, cambiano almeno un paio di cose:

  • La persona può sentirsi meno colpevole di agire qualcosa che in cuor suo non vuol fare (in modo simile all'esternalizzazione)

  • Parlando alla Parte, parliamo con i processi mentali direttamente interessati e rendiamo ancor più efficace il nostro intervento.

Esistono veramente queste parti? La persona è veramente composta da più parti oppure è tutta una metafora? Io, personalmente, preferisco ritenerla una metafora, e usare l'idea di parte come un'idea del funzionamento della nostra mente. Ma la risposta preferisco che la dia il mio cliente.

 

Il concetto di parte viene introdotto da Richard Bandler e John Grinder agli albori della pnl, a loro volta mutuata dal concetto di "Genitore, Bambino e Adulto" come elaborati dalla Terapia Transazionale.

 

Potremmo addirittura affermare che, interrogando direttamente le nostre Parti in questione, noi permettessimo una comunicazione chiara e efficace con il nostro inconscio che, come si tende a dire, è quella parte di "azioni, emozioni, pensieri" che agiscono al di fuori della nostra sfera conscia. Per dirla con Freud, "rendere conscio l'inconscio".

 

E ora una domanda: Cosa ne pensi del concetto di Parte? Secondo te, ci sono parti che agiscono al di fuori della tua consapevolezza? E che Parti possono essere? Come le potresti chiamare?

 

Fammi sapere cosa ne pensi e a presto!

 

Antonio Amatulli

 

 

Antonio Amatulli è Psicologo, Consulente Sessuale e Coach Professionista. Spinto dalla volontà di garantire risultati concreti per i suoi clienti, si è formato in numerosi ambiti: Coaching, Ipnosi, PNL, tecniche di rilassamento, Terapia Centrata sulla Soluzione e Terapia Narrativa. 

 

Questo gli permette di poter ascoltare e aiutare in modo personalizzato e concreto chi chiede i suoi servizi di Consulenza Psicologica, Formazione e Consulenza aziendale

 

E' autore di numerosi libri tra cui "Terapia Solution Building - Centrata sulle Competenze" dove sintetizza il suo attuale metodo di lavoro.

​Vuoi un appuntamento in studio o online? Telefona al 3290122086

oppure scrivimi a dott.amatulli@gmail.com 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Rendi la tua comunicazione un paradiso o un inferno usando questa piccola attenzione

February 19, 2018

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Visualizzazioni
Dicono di me
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square