© 2017, 2019 by Antonio Amatulli. Proudly created with Wix.com

Si può imparare a dire NO? (spoiler: Sì, si può imparare)


Vogliamo essere buoni, vogliamo essere amati, non vogliamo far dispiacere le persone, non vogliamo passare per persone cattive. Morale? Spesso finiamo a dire "sì", ad accontentare gli altri anche quando non vogliamo farlo, anche quando per noi è un costo.

E ogni volta è la stessa storia, ci troviamo, stanchi, illusi o derisi dall'aver assecondato un'altra persona al posto nostro. e alla fine ci domandiamo "ma perché l'ho fatto?"

Anziché domandarci il solito "ma perché l'ho fatto?", proviamo a porci domande diverse, così da poter avere risposte diverse. Ad esempio, se ci domandassimo: "Cosa accadrebbe, di veramente tremendo, se dicessimo di no?" Le risposte, sono convinto, non sarebbero così tragiche.

Certo, potremmo discutere, potremmo addirittura deludere qualcuno, se ogni tanto dicessimo di no. Ma poi, alla fine, non ci troviamo comunque a discutere... con noi stessi? Alla fine della fiera, quelli delusi, non siamo noi?

Quando diciamo di sì a qualcuno, quei sì che ci costano ansia e sacrificio, non stiamo dicendo NO a noi stessi?

Si, stiamo dicendo no a noi stessi.

Quindi una buona notizia: sappiamo già dire di no. Non lo dobbiamo imparare a tutti i costi, dobbiamo semplicemente iniziare a farlo anche con le altre persone.

Prima di partire: di cosa hai paura?

Seriamente, qual è la cosa peggiore che può capitare se dici di no? Litigate furiose? Perdita di occasioni di lavoro? Senso di colpa? Hai mica paura di passare per egoista?

Ci sta che possano accadere queste cose. Ci sta che altri rimangano delusi, che ci prendano per egoisti, etc. etc. Ma noi sappiamo quando e come si vuol dire NO. Quando dire sì ci costa tempo, energia e fatica. Tanta fatica. Quando dicendo sì, mettiamo da parte noi stessi, alcune nostre aspirazioni e valori.

Bene. Individua la (o le) conseguenze negative che possono accaderti se dici di NO. Scrivile su un foglio di carta:

1. ________________

2. ________________

3. ________________

Ora l'obiettivo è capire COME poter dire di no e IMPEDIRE che accadano quelle conseguenze spiacevoli che abbiamo immaginato. Il segreto è preparare una risposta davvero convincente.

Primo passo: Perché dici di no?

Hai chiarezza mentale? Ti è chiaro perché ti è utile dire di no? Se tu lo dovessi dire ad un'amica, come glielo spiegheresti? E se fosse un semplice conoscente? Cambierebbe la tua formula?

Scrivi, sul foglio di carta di prima, tre spiegazioni del perché per te è importante dire NO a quella richiesta anziché si:

1. se dicessi di sì accadrebbe che/sarei costretta/o a _____________________

mentre se ti dico di no posso permettermi di ________________________

2. se dicessi di sì accadrebbe che/sarei costretta/o a _____________________

mentre se ti dico di no posso permettermi di ________________________

3. se dicessi di sì accadrebbe che/sarei costretta/o a _____________________

mentre se ti dico di no posso permettermi di ________________________

Fanne tre diverse, una rivolta ad una tua amica, una rivolta ad un tuo conoscente, una interpretata da una tua amica che interpreta te stessa e che si rivolge a te.

L'obiettivo è imparare a comunicare la nostra visione delle cose. In questo modo, quando sarai faccia a faccia con chi di dovere, sarai più facilitata/o sul come muoverti.

Secondo passo: ringraziare?

Fa sempre piacere: sentirsi dire grazie è sempre piacevole, soprattutto quando è un grazie specifico e sincero. Per cosa dovresti ringraziare? Per l'opportunità che hai appena rifiutato.

Capiamoci, è ovvio che se stai dicendo NO ad una cosa, molto probabilmente, quella cosa non ti interessa, ma ti chiedo: possiamo individuare qualcosa di positivo in quella richiesta? Ad esempio, una persona che ci chiama per chiederci sempre un aiuto, la possiamo ringraziare perché ci ritiene persone abili e competenti.

Quindi, adesso pensa ad una richiesta a cui vorresti dire di no. Ci sono aspetti della vicenda che possono, invece, farti piacere? Elencali qui di seguito:

1. ________________

2. ________________

3. ________________

Terzo passo: Vittoria di squadra

trova uno (o più) motivi per cui all'altro può convenire che tu gli dica di no. Questo non gli farà rimpiangere più di tanto il tuo rifiuto e, forse, arriverà a essere contento di quello che gli hai detto. Ad esempio, se ti dico di no perché ora devo lavorare, posso concludere il mio compito e poi concentrarmi totalmente sulla tua richiesta. In alternativa non avrei avuto la lucidità per poterti aiutare.

Ora scrivi tre possibili vantaggi che la terza persona può avere:

1. ________________

2. ________________

3. ________________

Li hai trovati? Bene. Adesso, leggi tutto da capo e metti in fila:

Grazie [Nome] per [aspetti positivi dell'aver ricevuto la richiesta], sono costretta/o

dirti che non posso: se ti dicessi di sì, mi troverei [le tre costrizioni individuate nel primo passo], mentre per me è importante che accadano [le tre possibilità che ti puoi permettere dicendo no]. Comunque non tutto il male vien per nuocere, in quanto così facendo [i possibili vantaggi per l'altra persona]. Grazie, [Tuo Nome]

Cosa te ne pare di questa formulazione? C'è qualche aspetto che preferisci tenere per te? Vuoi aggiustare qualche parola, per calibrare il messaggio al tuo interlocutore/interlocutrice?

Come puoi sentirti se affronti la questione da questo punto di vista, dall'alto delle tue risposte?

Rischi di sentirti egoista, nel dire di no, o semplicemente, ricca di amor proprio?

Per dire di no, bisogna per forza seguire questa strada? No, questa è una delle tante. In alcuni momenti questa strada sarà perfetta, con certe persone, invece, ci vorranno altri metodi. Con certe persone, addirittura, troppi giri di parole sono pericolosi, e bisognerà esser secchi e netti (penso alle persone particolarmente insistenti, le quali possono aggrapparsi ad ogni singola parola detta pur di venir assecondate).

Intanto, comunque, hai uno strumento in più. Fai un po' di pratica e poi fanne buon uso.

Antonio Amatulli

Vuoi imparare a dire di no, aiutato e aiutata da Antonio Amatulli? Chiama il 3290122086 o scrivi a dott.amatulli@gmail.com per prendere un appuntamento, dal vivo o su Skype!

#imparareadireno #antonioamatulli

145 visualizzazioni